Lavori alla Basilica di Oropa, 2,5 milioni per il recupero: "Creiamo condizioni per la visita del Papa"

Accordo Fondazione Crb-Regione Piemonte per trovare i fondi necessari alla ristrutturazione e alla messa in sicurezza. Due i milioni già disponibili. "Il 2020 sarà anno storico con l'Incoronazione della Madonna - spiega Vittorio Barazzotto - se dovesse concretizzarsi l'arrivo del Papa dobbiamo essere in grado di accoglierlo nelle migliori condizioni"

Obiettivo 2020, anno in cui il Santuario di Oropa sarà protagonista della quinta secolare Incoronazione della Statua della Madonna, avvenimento che, a partire, dal 1620, accade ogni 100 anni. Un evento che richiamerà migliaia di fedeli e turisti oltre alla possibile suggestiva presenza di Papa Francesco.

L'ACCORDO - La basilica superiore necessita di lavori e, per questo motivo, è stato raggiunto un accordo da 2,5 milioni di euro per la ristrutturazione e messa in sicurezza di uno dei principali attrattori del territorio biellese e regionale. Così, la Regione Piemonte, con la collaborazione di Franco Ferraris e della Fondazione CRB che presiede, sta facendo in modo di reperire i fondi necessari agli interventi anche con l’intervento di altre fondazioni bancarie piemontesi. Due milioni, invece, sono già disponibili. 

A sostenere l'accordo, promosso con il diretto interessamento del governatore Sergio Chiamparino, il consigliere regionale Vittorio Barazzotto. Regione Piemonte metterà a disposizione 800 mila euro in tre anni, i restanti fondi invece proverranno dall’accordo tra fondazioni che sta imbastendo proprio la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. 

"Il 2020, con l’Incoronazione della Madonna, sarà un anno storico per il mondo cattolico - prosegue Barazzotto - Oropa, per il Biellese, è però anche un’importante meta turistica per escursioni, arrampicata, mountain bike, sci, parco avventura e giardino botanico. La conca è un vero e proprio polo che fa convivere spiritualità, turismo religioso e turismo naturalistico. Devo ringraziare il presidente Chiamparino che ne ha sempre colto l’importanza, anche in chiave piemontese e non solo strettamente locale, e ha fatto in modo di creare le condizioni affinché, con un proficuo lavoro di squadra coordinato con passione e metodo dalla Fondazione Crb, si possa raggiungere l’obiettivo. Anche con il sindaco Marco Cavicchioli siamo in accordo sul creare le condizioni che rendano possibile, in un prossimo futuro, poter ospitare a Oropa Papa Francesco e se ciò dovesse concretizzarsi dobbiamo essere in grado di accoglierlo nelle migliori condizioni".

I LAVORI - Dopo le valutazione sulle condizioni della basilica, che non ha evidenziato problemi di natura strutturale, bisognerà intervenire sul rivestimento della cupola, gli interni in marmo, la facciata e le colonne esterne. Le priorità saranno decise in accordo con la Soprintendenza.

newsbiella.it

Nessun commento:

Posta un commento