Rosminiani Sacra di San Michele: nuovi progetti per la futura candidatura a Patrimonio dell'Umanità

Alla Sacra di San Michele, venerdì 15 Settembre 2017, la firma del protocollo d’intesa tra la Regione, i padri Rosminiani e i Comuni che circondano il monumento simbolo del Piemonte per il miglioramento dell’offerta turistica e della viabilità della zona. Con l’assessore regionale al turismo Antonella Parigi e il Rettore della sacra, Padre Giuseppe Bagattini, erano presenti i sindaci dei Comuni di Avigliana Andrea Archinà, Chiusa San Michele Fabrizio Borgesa e Sant’Ambrogio Dario Fracchia, e per la Val Sangone il presidente dell’Unione Montana e sindaco di Giaveno, Carlo Giacone, il sindaco di Valgioie Claudio Grosso e il Consigliere regionale Alfredo Monaco. “La Sacra è importantissima dal punto di vista turistico, ma non dimentichiamo il suo valore culturale e spirituale”, ha detto Parigi. Con la firma del protocollo, prende il via un tavolo di lavoro in cui i sindaci presenteranno progetti in rete in vista della presentazione del dossier di candidatura dell’Abbazia all’Unesco per il riconoscimento di Patrimonio dell'Umanità. Nella foto, da sinistra: Alfredo Monaco, Andrea Archinà, Fabrizio Borgesa, Antonella Parigi, Padre Giuseppe Bagattini, Dario Fracchia, Carlo Giacone, Claudio Grosso e il responsabile provinciale dei Rosminiani
e.b.

Nessun commento:

Posta un commento